Relax da pannolenci

classe

Prendo il cartoncino e disegno delle forme. Ogni occasione o idea può essere buona. Ci passa di mezzo pure il Natale… che poi, in fin dei conti, non mi piace mica tanto. Però hai bambini in casa che reclamano a gran voce l’albero da addobbare e in aula tutto quel grigiore deve essere pur sconfitto. Le forme diventano alberelli, stelle, cuori… Recupero del panno lenci nella mia scatola dei ritagli: il verde, il rosso, il bianco e trovo il coraggio di usare pure il rosa! Ritaglio la stoffa, cerco i fili, frugo nella mia scotola delle meraviglie (piena zeppa di bottoncini di varie dimensioni e colori, punti luce, spilline… e blablabla) e poi assemblo. Rovistando trovo delle letterine da applicare. Creo addobbi per l’albero personalizzati: l’iniziale di mia figlia e quella di mio figlio. E per la classe? Inserisco l’anno di riferimento 🙂

Ogni occasione è buona per creare. E io mi rilasso anche così.

A proposito di Michela Secchi

Insegnante di scuola primaria di ruolo da diversi anni a Cagliari. Ho scelto di essere maestra per continuare a fare ciò che ho sempre amato: studiare, creare, giocare e insegnare con il sorriso. Credo nella collaborazione, negli scambi e nella ricerca.

Guarda tutti i post di Michela Secchi →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *