L’acqua: cosa è importante sapere? Un percorso di scienze in classe seconda (2)

20180306_133423.jpgIl percorso sull’acqua avviato da alcune settimane (che trovare QUI) continua. Dopo aver illustrato i punti salienti riguardanti le informazioni e gli aspetti più interessanti sull’acqua i bambini hanno scritto delle piccole didascalie per raccontare le loro immagini e fissare alla mente un concetto sull’acqua per loro importante. Tutti i disegni sono stati raccolti in un cartellone che poi è stato appeso in classe.

Questo percorso ci ha permesso di raccontare come l’acqua entri nelle nostre vite quotidianamente consentendoci di riflettere anche sugli aspetti più delicati riguardanti lo spreco e tutti gli utilizzi dell’acqua. Insieme abbiamo ragionato su quali strade possano essere percorse per utilizzare al meglio una risorsa così importante e fissato la nostra attenzione anche sui problemi ambientali. Un aspetto che ha catturato molto la loro attenzione è lo scioglimento dei ghiacci. Abbiamo visto che il nostro Pianeta ha bisogno che i luoghi ghiacciati (e soprattutto i due Poli) mantengano la stessa percentuale di superficie nel tempo (sia per garantire le riserve d’acqua del Pianeta, una certa temperatura, la non emissione di gas nocivi dovuti dallo scioglimento del Permafrost, la sopravvivenza di numerose specie animali e vegetali, ecc). Proprio riflettendo sulla riduzione drastica di alcune aree ghiacciate della Terra come le zone Artiche e l’allarme per le specie viventi che vi abitano, abbiamo letto in classe un piccolo libricino che ci ha permesso di approfondire l’argomento e parlare ancora una volta di ciclo vitale e stretto legame tra azioni compiute dagli esseri umani ed effetti diretti sull’intero pianeta. Il libro “Winston la battaglia di un orso polare contro il riscaldamento globale” è piaciuto molto e sul racconto abbiamo intessuto una discussione di almeno mezz’ora. Ne abbiamo ricavato che ogni piccolo gesto può aiutare il nostro Pianeta e per cambiare le cose è importante iniziare a cambiare noi stessi e sensibilizzare le persone che ci stanno accanto.

IMG_3628.jpgIMG_3627

Il nostro percorso poi è proseguito con la costruzione di un piccolo e semplice Lapbook sul ciclo dell’acqua che avevo già proposto anni fa ad una mia classe. Dopo averne discusso grazie ad alcuni video su YouTube e approfondito l’argomento anche sul nostro libro di testo, ci siamo messi all’opera. Ho fotocopiato il mio modellino e insieme abbiamo letto le quattro fasi del ciclo dell’acqua. Parlare di cicli è molto importante perché i bambini si rendono conto che ogni fenomeno e evento è collegato ad un altro. Anche questo ci consente di sviluppare riflessioni e portare avanti ipotesi su possibili scenari critici o anche positivi. I bambini leggono il foglio in formato A4, lo colorano passo passo, insegno loro a piegare nei punti giusti, ritagliano le finestrine e infine incollano sul quaderno. Sono molto soddisfatti e soprattutto avranno a portare di mano una serie di informazioni utili sulle fasi del ciclo dell’acqua. Impariamo nuove parole, cerchiamo significati e facciamo esempi. Piano piano stiamo imparando a muoverci con passo scientifico 😉

A proposito di Michela Secchi

Insegnante di scuola primaria di ruolo da diversi anni a Cagliari. Ho scelto di essere maestra per continuare a fare ciò che ho sempre amato: studiare, creare, giocare e insegnare con il sorriso. Credo nella collaborazione, negli scambi e nella ricerca.

Guarda tutti i post di Michela Secchi →

4 commenti in “L’acqua: cosa è importante sapere? Un percorso di scienze in classe seconda (2)”

  1. Hello. I see that you don’t update your site too often.
    I know that writing articles is boring and time consuming.
    But did you know that there is a tool that allows you to create new posts using existing
    content (from article directories or other pages from your niche)?
    And it does it very well. The new posts are unique and pass the
    copyscape test. Search in google and try:
    miftolo’s tools

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*