Matematicando in classe prima diventa un libricino

Quando ho deciso di iniziare la mia avventura con questo blog – era l’autunno del 2015 – mai avrei potuto immaginare che le cose sarebbero andate così bene. Stavo vivendo un periodo particolare della mia vita scolastica, era un anno difficile – come capitano spesso a noi insegnanti che si scontrano con la realtà di tutti i giorni… vorrebbero far di più… ma non sempre ciò è possibile – e per non perdere l’entusiasmo e la passione per il mio lavoro decisi di aprire questa finestra. Nasce così, da un bisogno di respiro e condivisione, la finestra sull’albero . L’idea iniziale è quella di condividere molti dei materiali da me prodotti e che occupano la memoria del mio computer: file di lezioni e progetti, percorsi laboratoriali, lezioni LIM e unità di apprendimento, i materiali e le slide di educazione all’immagine delle lezioni che negli anni ho tenuto all’università, parte dei miei saggi e delle mia ricerche, pdf di verifiche fatte ad hoc… Insomma: un vero tesoro! Mi son detta: ho tutta questa roba… che forse non utilizzerò neanche più… e che faccio? Ecco, ho pensato di condividerla. Ho aperto il blog. In un anno il materiale è cresciuto, si è moltiplicato… come si sono moltiplicati gli insegnanti che con costanza mi seguivano in questa impresa. Poi è nata la pagina Facebook, Pinterest e negli ultimi mesi Instagram. La media delle visualizzazioni giornaliere oramai è di 2000 contatti… quando non pubblico. Se pubblico un articolo… il traffico aumenta. Ciò che mi ha entusiasmato di più, però…  di tutta questa operazione… è proprio l’insperato: ossia il contatto con altri docenti! E invece il mio blog mi ha permesso di entrare in contatto con tantissimi insegnanti che mi scrivono per avere aiuti, consigli o soltanto ringraziarmi o semplicemente condividere con me una passione comune: far scuola cercando di far il meglio possibile. Ho imparato molto da questi scambi e di questo ne son veramente felice. Nel momento in cui avevo quasi deciso di mollare un po’ le redini però mi sono accorta che le richieste erano diventate così tante e il materiale talmente vasto che mi son trovata ad un bivio: lasciar perdere o fare il salto di qualità. Ho optato per il NON LASCIAR PERDERE e nel momento in cui il tempo a mia disposizione stava diminuendo (perché mi sono riscritta all’Università per la terza laurea) mi son ritrovata a dover gestire una mole di lavoro enorme. In primis per via delle richieste di accesso ai quaderni di matematica di prima e seconda e poi per riorganizzare tutti i materiali presenti nel blog e i nuovi contenuti da inserirvi (numerose email da gestire di followers che non riuscivano più a trovare materiali o lezioni!). Così ho coinvolto un professionista che mi ha aiutato a trasferire il blog su wordpress al sito internet con dominio, ha curato la grafica, gestito i contenuti e riorganizzato tutto. Un lavoro enorme ma che ha dato vita a questo mio nuovo sito. Ho risistemato e reso più fruibili i tanto richiesti quaderni di prima e seconda assemblandoli in un unico quaderno e, per rientrare nei costi sostenuti per questa operazione, l’ho reso disponibile con un piccolo contributo simbolico. Nel frattempo ho continuato a pubblicare e a lavorare ai contenuti del sito stesso.

Dopo numerose richieste e segnali di fumo 😉 ho deciso di rendere finalmente più fruibile tutte le lezioni caricate sul sito che riguardano la matematica in classe prima. A differenza del quaderno (che è la raccolta del lavoro svolto con i miei alunni nei loro quaderni e in riferimento alle lezioni sviluppate sul sito), il libro MATEMATICANDO IN CLASSE PRIMA     è una raccolta completa di tutte le mie lezioni svolte e pubblicate quando i miei alunni erano in prima elementare. Oltre alle lezioni raccolte in ordine cronologico è presente una premessa del lavoro e del metodo utilizzato; la programmazione completa sviluppata per competenze, contenuti e attività (con collegamenti diretti alle lezioni tramite link) della classe prima; una serie di contenuti extra stampabili e modificabili; le verifiche di tutto l’anno scolastico. Insomma: un pacchetto completo per fare matematica in classe prima! 

Spero che il mio lavoro, ancora una volta, vi possa tornar utile… e che aiuti anche me a migliorare e a crescere grazie anche ai vostri feedback e al vostro entusiasmo! Perché la scuola ha bisogno di entusiasmare e ce la può fare: l’importante è crederci!

A proposito di Michela Secchi

Guarda tutti i post di Michela Secchi →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *